Bienvenue sur la page de la Mission catholique de langue italienne. Vous y trouverez les informations concernant les célébrations et les activités de la communauté italophone.

Missione cattolica di lingua italiana

La Missione Cattolica Italiana di Friburgo è stata fondata il 2 settembre 1951 dal vescovo Antonio Bassetti-Sarni della Diocesi di Firenze.

La comunità attuale è composta in gran parte da emigranti che vivono in Svizzera da ben 50, 60 anni. Una buona parte di questa comunità è ben integrata nella realtà locale, soprattutto la seconda, terza e anche quarta generazione. Tuttavia, molti sono particolarmente desiderosi di praticare la loro fede nella loro lingua madre. La Missione ha un ruolo da svolgere anche per i nuovi arrivi in questi ultimi anni. Essa è per loro soprattutto un punto di riferimento al momento del loro arrivo ed un sostegno per la loro vita nella fede cristiana.

Caratteristiche della nostra Missione

È una struttura cantonale paragonabile ad una parrocchia locale ed è destinata a tutte le persone di lingua italiana nel cantone di Friburgo.

Oltre al ministero sacerdotale, con l’amministrazione di tutti i sacramenti della nostra Chiesa e i consueti compiti pastorali come i battesimi, la preparazione alla cresima, le cresime, i corsi di preparazione al matrimonio e alle nozze, le visite ai malati negli ospedali o a domicilio, i funerali, organizziamo ritiri spirituali, pellegrinaggi, incontri di anziani, celebrazioni liturgiche relative alle feste popolari secondo le diverse regioni di provenienza.

Sul piano sociale, la Missione fornisce un’assistenza adeguata a coloro che si rivolgono a lei, cioè un orientamento giuridico, strutturale e sociale. Negli ultimi anni, la Missione ha di nuovo affrontato l’arrivo di una nuova ondata di italiani di tutte le classi. Soprattutto, forniamo loro un aiuto pratico per la messa in ordine dei loro documenti. Ci occupiamo di traduzioni, composizioni di lettere di ricerca di lavoro, CV, aiuto nella ricerca di un alloggio, ecc. Soprattutto, indirizziamo le persone verso le giuste strutture.

Grazie alla presenza della Missione, gli italiani e i ticinesi che vivono a Friburgo hanno la possibilità di vivere la loro fede nella loro lingua madre e secondo le loro tradizioni. L’integrazione nella società locale avviene poco a poco, grazie a una migliore conoscenza della lingua locale, degli usi e costumi, al rispetto reciproco e, naturalmente, ai contatti con gli italiani che vivono qui da molti anni.

Tutto ciò significa che oggi, tra le comunità linguistiche e le comunità locali, è possibile promuovere una pastorale di dialogo, collaborazione e comunione. La Commissione di pianificazione pastorale della nostra Diocesi aveva a suo tempo dato precise e utili indicazioni in tal senso.

Il lavoro pastorale e sociale della Missione porta a una migliore accoglienza e integrazione del migrante.

Per ulteriori informazioni, si prega di fare riferimento al nostro bollettino trimestrale “Missione”.

L’opuscolo viene stampato in circa 1150 copie che vengono poi distribuite a tutte le famiglie di lingua italiana residenti nella città e nel cantone di Friburgo, come pure nella vicina “Broye” nel cantone Vaud. Il bollettino è un ottimo mezzo per collegare la comunità italiana sparsa nel territorio svizzero. È un mezzo indispensabile di comunicazione che permette di informare le persone sugli eventi riguardanti la fede, la Chiesa, le attività della Missione, la vita in Svizzera e anche sugli aspetti sociali, economici e amministrativi attuali.